Le 4 migliori alternative all’acqua confezionata

L’acqua confezionata ha due problemi: è scomoda da trasportare e ci fa spendere soldi che potremmo risparmiare affidandoci al nostro fido rubinetto. Dal punto di vista ecologico, in sessant’anni prodotto più di otto miliardi di tonnellate di plastica, di cui solo una piccolissima percentuale è stata riciclata, e solo negli ultimi anni. La soluzione? L’acqua del rubinetto. Vediamo quali sono i migliori prodotti per trasformare l’acqua del rubinetto in un’alternativa più comoda dell’acqua confezionata, con caratteristiche chimiche uguali se non migliori e, soprattutto, virtualmente gratuita.

Classificazione: 4.5 su 5.

Perfetto esempio di utilizzo intelligente della plastica. La plastica non è intrinsecamente un male; lo diventa solo se la buttate. Questa caraffa di plastica vi accompagnerà per tutta la vita. Con un prezzo di soli 24.99.€, Brita Fill&Serve ha un design accattivante e una buona capacità (1.3 litri). Nella camera di filtraggio però entrano solo 300ml, quindi per riempire tutta la caraffa con acqua filtrata c’è bisogno di rabboccare la camera di filtraggio tre o quattro volte. Non è un lavoro che richiede molto tempo, ma è da tenere in considerazione. Nota molto positiva è il gusto dell’acqua, che varia molto in base al filtro utilizzato. I filtri Brita MicroDisk fanno un lavoro egregio nel mantenere un gusto neutro, rendendo l’acqua filtrata indistinguibile da quella comprata al supermercato. Ogni filtro Brita MicroDisk è in grado di filtrare 150 litri d’acqua, che equivalgono a circa un mese di utilizzo continuo (considerando l’utilizzo dell’acqua filtrata anche per cucinare). In sintesi, la caraffa Brita Fill&Serve è un prodotto che è difficile non consigliare. L’unica pecca è la relativa lentezza nel riempire l’intera caraffa con acqua filtrata, ma come vedremo è un problema che accomuna tutte le caraffe in generale.

2. Laica J996 29.89€

Classificazione: 3 su 5.

Al contrario della Brita Fill&Serve, la Laica J996 ha un design più tradizionale, al costo di stonare un po’ sulle tavole più raffinate. Con un volume di acqua filtrata di 1.4 litri, la capacità è simile, con la differenza che la camera per il filtraggio dell’acqua è in grado di contenere molta più acqua rispetto alla Brita, riducendo il numero di refill necessari per riempire la caraffa nella sua interezza. Se trovate noioso l’inconveniente della prima in classifica, quindi, questa caraffa è sicuramente più in linea con i vostri gusti. La caraffa disponibile a questo link al suo interno contiene anche un set di sei filtri, garantendo quindi circa sei mesi di autonomia per lo stesso prezzo della Brita Fill&Serve, che invece contiene solo un filtro all’interno della confezione. Da amante dell’acqua liscia, tuttavia, i filtri Laica F12M Bi-Flux non mi sono piaciuti. Al contrario dei filtri Brita, infatti, lasciano un retrogusto deciso e rendono l’acqua leggermente frizzante. Inoltre, non avendo una camera di filtraggio a chiusura ermetica come la sopracitata Brita, versare mentre la camera di filtraggio è ancora piena rischia di far fuoriuscire l’acqua calcarea. Attenzione quindi a non andarci troppo pesante con l’inclinazione.

3. Brita Marella 24.95€

Classificazione: 3.5 su 5.

Stesso design e caratteristiche della Laica J996, con due differenze: questa caraffa si può trovare in offerta a un prezzo leggermente inferiore a questo link, ma in omaggio si avranno solo tre filtri invece che sei. In questo caso, però, i filtri Brita Maxtra+ restituiscono un sapore dell’acqua più neutro, simile a quello restituito dalla Brita Fill&Serve. Personalmente ho gradito la comodità d’uso di questa caraffa ancor meno di quella della sorella gemella della Laica. In generale, la Brita Fill&Serve ha un design più sensato sotto ogni punto di vista.

Classificazione: 4 su 5.

Al contrario delle alternative precedenti, il TappWater Tapp 1 risolve alla radice il problema delle caraffe, eliminandole completamente e lasciando all’utente finale la possibilità di scegliere il contenitore più adatto. TappWater Tapp 1 è un filtro che si applica direttamente alla bocca del rubinetto, e provvede a filtrare l’acqua direttamente alla fonte. Tramite l’azionamento di una levetta è possibile scegliere se utilizzare l’acqua filtrata o quella non filtrata. L’acqua filtrata scorrerà ovviamente a velocità minore, per via del lungo giro che il liquido deve fare per subire il processo di filtraggio. Il Tapp 1 non è certamente bello da vedere, ma fa il suo lavoro e i clienti sono mediamente soddisfatti. Altra nota positiva: un filtro per Tapp 1 (qui in offerta il set di due filtri) costa circa un terzo del costo di un filtro standard per una caraffa, rendendo questa soluzione la migliore in assoluto se avete occhio per il risparmio, sebbene il costo d’entrata (quasi il doppio rispetto alle tre caraffe sopracitate) sia decisamente più alto. Se siete interessati all’acquisto, però, assicuratevi che il vostro rubinetto sia compatibile con il filtro in questione.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments